Cargo 2: Sembra gulasch ma non è

Cargo colpisce ancora! A Lucca Comics 2014 presenteremo una nuova raccolta di racconti a fumetti. La novità è che al nostro solito tema del viaggio si unisce quello del cibo! Siete già più curiosi, eh?
Per stimolare ulteriormente la vostra curiosità (leggi: salivazione) insieme all'anteprima di ogni storia abbiamo deciso di pubblicare la ricetta del piatto in essa raffigurato.
Oggi tocca alla storia sceneggiata da Simone Trovato e disegnata da Gaia Larcan.
La prima nemica di uno studente fuori sede è la fame. Se il budget non basta e il cibo spazzatura mette seriamente in pericolo la salute, ecco che arriva il salvatore di Capitan America. Chi o cosa è? Lo scoprirete solo su Cargo 2! Quindi non dimenticate di venirci a cercare alla Self Area di Lucca Comics 2014!!!
Per rifocillarvi nell'attesa, vi lascio alla ricetta creata dagli autori.

INGREDIENTI (per dose settimanale di sopravvivenza)
Spezzatino di maiale (500gr).
Cipolla (almeno una ma bella grossa)
Porro (stessa regola della cipolla)
Fagioli borlotti (230 gr sgocciolati)
Verza (a piacere)
Patate (sempre a piacere)
4 lattine piccole di polpa di pomodoro
Olio
Sale
Sottilette (opzionali)

PREPARAZIONE
Prendere la pentola più grossa a disposizione e preparare un soffritto col porro e la cipolla, aggiungere lo spezzatino e lasciarlo rosolare per qualche minuto per poi sommergerlo col pomodoro. Aggiungere le patate (fatte a pezzettoni) e la verza  e lasciarlo cuocere a fuoco lento per almeno due ore; eventualmente, per evitare che asciughi troppo si può aggiungere un filo d’acqua. In seguito si aggiungono i fagioli che, essendo in scatola, sono già cotti.
Lo pseudogulash va servito caldo e accompagnato solamente da pane tostato da intingere. Per chi lo desiderasse si può lasciar sciogliere una sottiletta nel piatto.

Buon appetito.

Post popolari in questo blog